Link Building Credibile e di Qualità. SEO Camp 2015

Link Building Credibile e di Qualità. SEO Camp 2015

Schermata_09-2457282_alle_14.43.41Quest’anno, all’edizione 2015 del SeoCamp, ho avuto l’onore e il piacere di essere tra i relatori che hanno contribuito alla perfetta riuscita dell’evento. Nello specifico, ho trattato il tema della Link Building, con i miei amici Gaetano Romeo e Marco Bove. Abbiamo cercato nel poco tempo a disposizione di illustrare, in linea di massima, come si sta evolvendo la link building e come affrontarla.
Io proverò a illustrarvi quello che è stato il mio intervento.

Link Building il lato malvagio della SEO = SPAM

L’obiettivo principale del SeoCamp è quello di “combattere” la disinformazione nella SEO. Negli ultimi anni hanno provato a farci credere che i link siano il lato malvagio della SEO, che i link non fossero un fattore così rilevante e, a chi provasse a creare una reputazione artificiale di link, sarebbe stato a rischio penalizzazione.

Link building il lato malvaggio della SEO
Perchè Google ha provato a farci credere questo? Beh, perché i link FUNZIONANO!
La link Building Funziona
E lo dimostra il fatto che ad oggi Google investe molto denaro per sviluppare tecniche che gli permettano di tenere sotto controllo i link, come ad esempio, il temutissimo algoritmo di Penguin e formando una squadra di Quality Rater, ossia persone che controllano personalmente la credibilità dei link. Se non fosse così, perché investirci tanto?Diapositiva04

Che risultati ha ottenuto Google con la sua azione Terroristica?

Diapositiva05
In effetti Google è riuscito a ripulire gran parte del web con i classici articoli SPAM; grazie al Disavow ora conosce quei siti che utilizzano link spam, di conseguenza si è ridotta drasticamente la produzione di link artificiali e quindi molte web agency non offrono più il servizio Link Building, perché difficilissimo da realizzare. Inoltre i costi dell’acquisto link è aumentato drasticamente e i clienti hanno paura quando sentono questa parola.
Ma resta il discorso che i Link funzionano!
Diapositiva06 Diapositiva07
Quindi, le agenzie con occhio lungo, quelle più lungimiranti si sono evoluti e hanno cambiato il modo di farla e oggi i clienti che investono nella Link Building sono quelle persone che conoscono bene i risultati che si possono ottenere e a quali rischi si va incontro.
I competitor nel settore sono diminuiti e di conseguenza ora è più facile avere la meglio su coloro che non fanno la link building.
Diapositiva08

Nuovi criteri: Link Building Credibile e di Qualità

Diapositiva09
Affinché una campagna di Link Building sia di qualità è importante studiare a monte una strategia di “Credibilità” a 360 gradi.
Ci sono 5 aspetti da tenere in considerazione, con un unico criterio comune:
Link Building credibile
Il perché è semplice. Semmai per un qualsiasi motivo il vostro portale dovesse essere sottoposto a verifica da un quality rater è importante che i link che gli arrivano siano “naturali” e che il profilo back link sia credibile per non cadere in penalizzazione.
Diapositiva11

Credibilità del Brand e del sito web

Il brand, come vedremo anche più avanti, ha assunto oggi un valore fondamentale nel rendere attendibile la naturalezza del nostro sito web. Ma come possiamo vedere dall’immagine in basso, iniziamo a porci delle domande:

Diapositiva12 Diapositiva13

Credibilità del profilo backlink

Come facciamo a capire quando un profilo backlink è naturale. Come possiamo rendere la nostra campagna di qualità? Poniamoci ancora delle domande:

Link Naturali o innaturali Diapositiva15
Ho fatto un esempio in sala. E ho chiesto: se ad ognuno di voi vi dessi un bigliettino e vi chiedessi di scrivere con quale keyword linkereste questo evento, sono certo che il 90% scriverebbe “SEOCAMP” o “SEOCAMP15”, ossia il brand, in nome dell’evento. Allo stesso modo in giro perché i siti web dovrebbero sempre linkarvi sulla stessa keyword o frase esatta? Sarebbe innaturale credo.

Link Branded Credibilità dei siti che compongono il nostro profilo backlink

Come facciamo a controllare la qualità del sito web che ci linka?

Beh, sono diversi i parametri che controllo. Innanzitutto, è un portale di article marketing? Ogni pagina del sito ha un link in uscita? (Ammetto che questa azione la controllo anche manualmente).

E’ un sito autorevole? Quante visite fa? Che visibilità ha su Google? Ha avuto qualche calo negli ultimi tempi? E’ stato mai penalizzato?

E poi controllo se parte di una PBN (Private Blog Network). Se parliamo di qualità non posso ammettere link da Network del genere. E’ un’attività che come ho detto anche al SeoCamp, in SEOCube abbiamo terminato di farla circa 3 anni fa.  Per le PBN ho una concezione tutta mia per la quale semmai un giorno vi dirò. 😉

Diapositiva17 Credibilità del link all’interno di ogni singolo articolo

Io ho un contatto diretto con i miei copywriter. Sono molto esigente e ammetto che trovare degli ottimi Copy è davvero difficile oggi. Per ogni portale su cui andiamo a pubblicare e per la pagina che vogliamo spingere, studiamo l’argomento, decidiamo come inserire il link nel contesto giusto e cerchiamo immagini correlate e che possano essere d’informazione all’utente. Spesso i nostri articoli si posizionano molto bene in SEPR ed alcuni miei clienti ricevono visite da Referral anche dopo anni.

Diapositiva18 Credibilità nelle motivazioni che hanno prodotto i link

La prima cosa da fare per qualsiasi cliente è verificare se la pagina da spingere sia ottimizzata e sopratutto se la pagina da spingere sia ciò che gli utenti si aspettano di trovare una volta che atterreranno sul nostro sito web. E’ fondamentale che oggi i link sia un valore aggiunto al nostro contenuto, che possa dare informazioni utili o che possa incuriosire il lettore. Google controlla il traffico che quel link produce, verificando come si comportano gli utenti una volta che visitano la pagina.

Diapositiva19
In conclusione, realizzare una campagna di Link Building credibile e di qualità, permetterà al nostro Brand di crearsi una reputazione in rete, non metterà il sito web a rischio penalizzazioni e sopratutto offre ottime possibilità di posizionamento nel tempo.
Diapositiva20
Grazie a tutti! 😀

Diapositiva21
Mi hanno posto delle domande molto interessanti a cui vorrei farvi partecipi:

Domanda 1

Come valuti le menzioni e le citazioni nella Link Building?

Risposta

Per bilanciare e rendere quanto più possibile naturale il profilo backlink, un sito web necessita di link da Guest Post dofollow, da forum tematici, ma anche link nofollow, commenti da blog, menzioni e citazioni per rafforzare la campagna di Link Building. Non sarebbe credibile se nessuno sul web parla di un brand, mentre tutti linkano semplicemente.

Domanda 2

Come fare a rendere credibile un link acquistato?

Risposta

Come fa a sapere Google che quel link è stato acquistato? E’ importante scrivere sempre un contenuto informativo, che possa dare un valore aggiunto al sito web che ci ospita e inserire il link nel modo più naturale possibile, che possa dare all’utente un approfondimento o delle informazioni maggiori rispetto all’articolo appena letto. I portali apprezzano questo modo di fare e nel tempo, quando vedono che il contenuto è qualità, vi è anche la possibilità di chiudere con ottimi rapporti di collaborazioni.

Domanda 3

Come si fa a rendere un profilo backlink naturale?

Risposta

E’ importante che il brand sia al centro della nostra campagna di Link Building.

Linkare il Brand significa utilizzare il nome del nostro sito web, il www, http o le persone che sono parte integrante di un portale.


About Carmine Di Donato

SEO/Link Building & Digital PR for SeoCube S.r.l.